differenze

In un mercato affollato devi mostrare le differenze

Sono certo che il 99% di chi legge questo post ha a che fare con una “nicchia satura”, ma cos’è esattamente? La saturazione di un mercato è dovuta alla grande offerta di un determinato prodotto/servizio che potrebbe essere interpretata come un pessimo business, se non fosse anche il segnale della presenza di un’alta domanda di queste offerte. Si tratta quindi di un mercato che è vivo, redditizio e prospero del quale soprattutto i più affermati riescono a cogliere le grandi opportunità.

Senza andare troppo per le lunghe, ci sono due elementi che ci distinguono e fanno la differenza in un mercato saturo. Il primo è legato alla bontà del prodotto o servizio, che deve avere caratteristiche migliori, un prezzo ragionevole e garanzie-assistenza più vantaggiose della concorrenza. Il secondo, ma non meno importante, consiste nel comunicare in modo originale e univoco le differenze che ti distinguono dal resto dell’offerta. Questo è un punto molto importante se si parla di professionisti più che di prodotti o di Brand. Il professionista ha un vantaggio enorme dal punto di vista comunicativo. Innanzitutto può trarre vantaggio dal fatto che pochi soggetti comunicano in maniera efficace online in quanto attività percepita come tipica delle aziende medio/grandi. In secondo luogo, c’è un ambito in cui nessuno può farti concorrenza, ovvero la tua capacità, competenza, personalità e attitudine alle relazioni. Se guardi la tua concorrenza (a meno che tu non sia un pubblicitario o un marketer) vedrai un esercito di competitor incapaci di coinvolgere, rispondere e tradurre in opportunità la propria presenza online.

Comunicare efficacemente significa comprendere bene gli aspetti tecnici, quelli contenutistici e relazionali. Questa è la “lista della spesa”, di quello che ti serve per affermarti dal punto di vista comunicativo.

  1. Tempo. Purtroppo è questo il problema più complesso delle attività promozionali. La tua personale promozione non può essere delegata a un ente terzo, a meno che tu non sia un famoso calciatore o una star della TV. Nel momento in cui decidi di percorrere questa strada, devi mettere a budget il tempo: una quantità giornaliera sostenibile per i prossimi anni.
  2. Soldi. Ti serviranno manuali, corsi e software. Devi entrare nell’ottica che è necessario pagare una parte della tua visibilità, specialmente all’inizio. Fortunatamente i soldi sono più facili da trovare rispetto al tempo e alle idee.
  3. Conoscenze tecniche. La tecnica si impara, non c’è nulla di difficile, basta solo l’impegno quotidiano ad approfondire i singoli aspetti delle piattaforme, software e app che si utilizzano per confezionare e promuovere i contenuti.
  4. Contenuti. Dopo il “tempo”, l’elemento che fa desistere e arenare gli sforzi promozionali è la produzione di contenuti. I contenuti possono essere video o testi arricchiti da fotografie o elementi grafici. Saper scrivere in modo comprensibile o montare un video che non annoi gli spettatori è una vera e propria arte; indubbiamente un pizzico di talento serve, ma tutto il resto è studio e duro lavoro.
  5. Relazioni. Se i contenuti hanno successo ottieni contatti e conversazioni, che potrebbero sembrare una perdita di tempo. In realtà se le coltivi, alimentano il seme della vicinanza e della fiducia. Già solo curando questo aspetto la differenza tra te e la concorrenza apparirà subito chiaro.

Questi cinque ingredienti vanno dosati bene e devi cercare quello che ti differenzia in modo positivo per metterlo in risalto attraverso il tuo “tono di voce”. Ogni tua comunicazione racconta il tuo stile. Cosa vuoi far percepire di te? Puoi essere divertente, pratico, spirituale o famigliare. In base al pubblico a cui vuoi arrivare, devi cercare la giusta comunicazione. Se la nicchia è satura, puoi indagare a fondo il target (demografico, sociografico e di zona) per verificare in quale sono meno presenti i concorrenti. Le persone si avvicinano con i contenuti, non con le promozioni; cosa sai dare di interessante al tuo pubblico? L’efficacia nella promozione personale si ottiene limitando le offerte e l’auto promozione. In questo caso i contenuti postati con una buona frequenza aiutano ad ottenere un pubblico verso cui ti puoi promuove indirettamente. I contenuti sono la merce di scambio della credibilità personale. La concorrenza sta già mettendo in atto questa strategia; se vuoi emergere devi cercare di intercettare i bisogni dei clienti con un contenuto curato, coinvolgente e interessante.

“I sogni sono liberi. Gli obiettivi hanno un costo. Mentre puoi sognare ad occhi aperti gratis, gli obiettivi non li ottieni senza pagare un prezzo.
Tempo, sforzo, sacrificio e sudore. Come hai intenzione di pagare i tuoi obiettivi?” – Usain Bolt

In questo post ho riassunto tutto quello che ti serve per iniziare. Come puoi notare, non sono cose difficili, ma costose. Costano tempo (tanto) e denaro (poco), ma se saprai costruire una solida presenza online la concorrenza si ridurrà di molto, perché pochi tra i concorrenti sanno fare e hanno voglia di fare quello che ho indicato in queste poche righe.

Scopri il tuo punto di forza e fai leva sulla caratteristica che nessuno dei tuoi concorrenti può vantare. Questo è il tema del mio ultimo libro che puoi prenotare su Amazon.

Dimmi chi SeiDIMMI CHI SEI
Scopri perché sei unico e ottieni attenzione, fiducia e contatti

La tattica si basa su come appari, il marketing invece su chi sei effettivamente.
Puoi anche vendere con la tattica, ma ti fai amare con il marketing
Close