Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

skande 24 ON LINE 22 agosto 2014

Scegli una pagina:
Scroll to top

Top

Google Plus, usiamolo al meglio

Google Plus, usiamolo al meglio
Riccardo Scandellari

google plusAvete intenzione di aumentare il vostro impegno su Google +?!
I motivi per cui farlo urgentemente li ho già esposti in altri post come questo. Come ogni social network richiede impegno, sia nella fase contenutistica, sia nel costruire relazioni con altri membri attivi. Come accade su Facebook se non interagite con altri utenti attivi difficilmente riuscirete a crearvi un seguito, è infatti dimostrato che la tecnica “pubblica e scappa” non è una delle più funzionali per farsi un seguito/amicizie.

Altre buone idee, come riporta SocialMediaExaminer, su come stimolare l’attività su G+ sono le seguenti:

1. Evidenziare il testo

evidenziarePochi li utilizzano e forse non lo sanno, ma è possibile rendere più leggibili i testi, specie quelli lunghi con sottolineature, grassetti e testi barrati attraverso simboli per taggare il testo da evidenziare, come riportato nella figura a lato.

2. Immagini che catturano l’attenzione

Questi “dannati” social sono pieni di post e distinguersi non è facile, la cosa che più si nota, ormai lo sanno anche i sassi, sono le fotografie. Ovviamente devono suscitare emozioni, stupire e far sognare. Cuccioli e bambini sono un grande classico ma se lo fate per una azienda che non si occupa prevalentemente di questi due argomenti e meglio emozionare con cose più aderenti al tema. Questo è l’esempio del comparatore assicurativo 6sicuro che ha ottenuto un buon successo con un’evocativa immagine per chi ama i motori. (idea aggiuntiva: incorporatelo nei post sul blog aziendale o personale proprio come ho fatto ora con questo)

 

3. Fai votare il contenuto

L’idea di TripAdvisor è geniale, ha postato un insieme di foto chiedendo ai “seguaci” il +1 sul ristorante in cui cenerebbero.

tripadvisor

4. Chiedere di completare una foto con la didascalia

Alla gente piace sentirsi al centro dell’attenzione, l’esempio di Food Network è un ottimo modo per coinvolgere il pubblico. Alla richiesta di completare una foto con la didascalia molti hanno commentato e proposto la loro idea.

food

 

5. Temi di tendenza

Quando usiamo un Hashtag popolare o discutiamo di un argomento del momento le nostre pubblicazioni, potenzialmente, potrebbero raggiungere molte più persone anche al di fuori delle nostre cerchie. Non ho ancora trovato una lista di temi di tendenza come su Twitter, anzi se qualche lettore ha qualche idea a riguardo è graditissima. Io vado spesso nei temi caldi https://plus.google.com/u/0/explore a verificare cosa funziona nelle ultime ore, oppure copio quelli di Twitter.

6. Domande

Uno dei metodi più semplici per far arrivare le conversazioni, anche nella vita reale :D è fare delle domande.
Ovviamente funziona anche sui social e perché non dovrebbe funzionare su G+? Funziona!

Tornando alle domande, se avete altre idee che funzionano da mettere in campo per aumentare l’engagement pendo dalle vostre labbra.

Commenti

  1. Ottime dritte….sto cercando infatti di stabilire più contatti e più visibilità verso il mio nuovo blog…